C’è correlazione tra ciclo e pressione sanguigna?

Ultima revisione:
27 Mag 2023
Scritto da:
Revisione medica a cura di:

C’è correlazione tra ciclo e pressione sanguigna?

Come mai molte donne soffrono di pressione sanguigna alterata, disturbi circolatori e altri problemi di salute prima e durante il ciclo mestruale? Di seguito spieghiamo quando e perché questi sintomi compaiono e cosa si può fare al riguardo.

Problemi comuni legati alle mestruazioni

Ogni donna è diversa, ma molte condividono una serie di problemi di salute che si verificano prima dell’inizio delle mestruazioni, come alterazioni ormonali, glicemiche e della pressione sanguigna e sintomi psicologici, come  le oscillazioni dell’umore.

Sbalzi ormonali e ciclo mestruale

Nella prima metà del ciclo (dal giorno 0 al 14° giorno circa) la pressione tende ad abbassarsi sotto i 120/80 mmHg. Questa fase del ciclo corrisponde alla maturazione dell’ovulo.Normalmente in questa fase i livelli di estrogeni salgono e con essi migliora l’umore; la glicemia è relativamente stabile fino all’ovulazione; il corpo è generalmente più resistente e la pressione sanguigna più bassa.

Le donne più giovani e minute spesso soffrono di pressione bassa prima, durante e dopo il ciclo.

È normale avere la pressione sanguigna alta prima del ciclo?

Non e’ insolito avere la pressione alta subito prima del ciclo.

Durante l’ovulazione si verifica un calo degli estrogeni e un aumento del progesterone. Questa variazione ha effetti sull’emoconcentrazione e spesso crea un’innalzamento della temperatura interna del corpo,  un aumento della frequenza cardiaca, del il battito e della pressione sanguigna, con un impatto negativo sull’umore e sul sistema immunitario.  Nella seconda metà del ciclo (dal 14° al 28° giorno circa) l’endometrio si ispessisce. Alla fine di questa fase, se l’ovulo non viene fecondato viene espulso insieme al sangue mestruale. Nella settimana prima del ciclo possono verificarsi i sintomi della sindrome premestruale.  In questa fase il sistema immunitario è ancora più vulnerabile. Il metabolismo aumenta e spesso causa il desiderio compulsivo di cibo. Sono comuni anche fluttuazioni della glicemia, principalmente dovute al progesterone.

Prima del ciclo mestruale, quindi, le alterazioni del bilancio ormonale (soprattutto tra estrogeni e progesterone) possono portare a oscillazioni della pressione sanguigna. Questi sbalzi possono essere esacerbati da altri fattori, come ritenzione idrica, obesità e stress, ma anche consumo di alcol, caffeina, sale e nicotina. Pertanto, è importante condurre uno stile di vita salutare in tutte le fasi del ciclo.

Che cos’è esattamente la sindrome premestruale o SPM?

La sindrome premestruale colpisce molte donne in misura variabile. I sintomi piu’ comuni sono:

  • Spossatezza
  • Acne
  •  Ansia
  • Umore depresso, depressione
  • Palpitazioni
  • Attacchi di fame o scarso appetito
  • Mal di testa/emicranie
  • Disturbi da deficit di attenzione
  • Crampi addominali
  • Dolore alla schiena
  • Nausea
  • Sonno disturbato
  • Sbalzi d’umore e irritabilità
  • Problemi di digestione
  • Dimenticanze
  • Ritenzione idrica (ad es. su gambe, petto, mani o piedi)

Le cause di questi sintomi non sono ancora state del tutto chiarite. Si ipotizza che familiarita’ ed ormoni (soprattutto il progesterone) giochino un ruolo cruciale. Si presume inoltre che i problemi psicologici siano dovuti agli effetti degli ormoni femminili sul neurotrasmettitore serotonina.

La SPM è un campanello d’allarme dell’ipertensione in età avanzata?

Uno studio a lungo termine dell’Università del Massachusetts pubblicato nel 2015 ha riscontrato nelle partecipanti affette da SPM con sintomi da moderati a gravi un rischio aumentato del 40% di sviluppare l’ipertensione (pressione alta) in vecchiaia.

È interessante notare che il rischio aumentato non e’ stato riscontrato nelle partecipanti che assumevano integratori di vitamina B, come tiamina e riboflavina.  ricercatori hanno consigliato alle donne interessate di assumere integratori di vitamina B sufficienti e di monitorare i regolarmente la pressione sanguigna. A questo scopo esistono misuratori di pressione professionali da utilizzare a casa.

Consigli per combattere le alterazioni ormonali e della glicemia:

  • Dormire a sufficienza
  •  Consumare grassi “buoni”, soprattutto omega 3
  • Consumare carboidrati complessi
  • Fare esercizio e meditare regolarmente per alleviare lo stress
  • Evitare alcol, caffeina e nicotina
  • Condurre una dieta ricca di vitamine e povera di zuccheri

Farmaci utili:

  • Antidepressivi
  • Diuretici (contro la ritenzione idrica)
  • Contraccettivi ormonali
  • Antidolorifici

Problemi comuni durante le mestruazioni

Alcune donne presentano i sintomi descritti sopra durante il ciclo. In  questa fase si aggiunge la perdita di sangue, tipicamente circa 60 ml al giorno. Qualora le perdite di sangue raggiungano regolarmente più di 80 ml di sangue si ha un sanguinamento eccessivo chiamato ipermenorrea.

La pressione durante il ciclo è più bassa o più alta?

Sebbene la pressione sanguigna tenda a calare leggermente prima del ciclo, questo valore torna spesso alla normalità quando iniziano le mestruazioni. La carenza di ferro o di vitamina B12, che può presentarsi anche in caso di perdite in quantità normali, a sua volta può provocare vertigini, debolezza e pressione bassa.

Durante e dopo il ciclo è quindi normale avere la pressione sanguigna relativamente bassa. Se invece durante il ciclo si riscontra un aumento della pressione , è bene consultare un medico per individuarne la causa. Se i sintomi della pressione alta sono accompagnati da tachicardia, sudorazione e mal di testa, è raccomandabile sottoporsi a un esame ormonale.

Cosa fare in caso di problemi di circolazione durante il giorno?

A volte, il ridotto volume sanguigno provoca problemi circolatori in quanto i tessuti non ricevono sufficiente ossigenazione. Il corpo cerca di compensare questa carenza accelerando la frequenza cardiaca. Nel peggiore dei casi ciò può portare ad uno scompenso cardiocircolatorio.

E’ quindi consigliabile favorire la formazione di sangue e compensare la carenza ematica e di ferro, bevendo molto e mangiando cibi ricchi di ferro, come:

  • Carne rossa
  • Fegato
  • Pesce
  • Spinaci
  • Broccoli
  • Crusca di frumento (non cruda, ad esempio mescolata allo yogurt)
  • Legumi, semi e frutta secca

Chi soffre di ipermenorrea può adottare precauzioni aggiuntive, come assumere integratori di ferro dopo aver consultato il medico.

Iscriviti ora per ricevere consigli esperti su come controllare la tua pressione sanguigna durante il ciclo!

In sintesi

Esiste in effetti una correlazione tra il ciclo mestruale femminile e la pressione sanguigna, così come altri problemi di salute. In alcuni casi gli esperti ancora non concordano sulle cause precise di questi disturbi e sintomi. Contro i problemi di circolazione, pressione sanguigna e ciclo esistono rimedi casalinghi e trattamenti farmacologici semplici.

Importante: consultare sempre il ginecologo in caso di sintomi, dubbi o domande e prima di ricorrere a qualsiasi rimedio casalingo. Questo articolo non sostituisce la consulenza di uno specialista né la misurazione della pressione sanguigna. Contiene informazioni generali e non deve essere utilizzato per l’autodiagnosi o l’automedicazione. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la correttezza delle informazioni e dei consigli né per eventuali refusi od omissioni contenuti nel presente articolo.


Fonti

Revisionato dal punto di vista medico

Articoli correlati

Bracciale per la pressione sanguigna tradizionale vs. Aktiia

Polsino
Aktiia
Soddisfa lo standard ISO81060-2
Pressione sanguigna diurna
Mediamente più di 70 a settimana
Pressione sanguigna notturna
Misure automatiche

Lascia un commento

Lascia il primo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Circa l'autore

Il tuo carrello
il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
Calculate Shipping